Creativit

17 Luglio 2007 di Daniele Frulla


Una insegnante di "mundillo" insegna l'arte per trasmetterla alle nuove generazioni.  Eduvina Colón, una donna piena di creatività, voglia di fare e tanta generosità, sogna di impartire lezioni di "mundillo" alle bambine da 8 a 15 anni affinchè “questa tradizione non si perda”.

Matita con carta

– A cosa crede che sia dovuta la diminuzuone del lavoro a Puerto Rico? 

"Ci sono molte pesone che dipendono dal Governo. Le imprese private stanno chiudendo nel Paese. Molti professiosnisti se ne sono andati via dall'Isola. Risulta molto difficle creare nuove imprese."

 Ciales – Da 75 anni, Eduvina Colón Ferrer,  a partire dalle scommesse familiari per cui avrebbe fallito, si chiuse in una stanza della sua casa con un pezzo di stoffa che costó seis centavos la yarda e cucì il suo primo vestito.

Que lo daña, que lo daña, que lo daña!”, esclamavano sempre i suoi sette fratelli, senza avvertire che lei non solo sarebbe riuscita vittoriosa dal suo impegno di confezionare vestiti, ma che avrebbe condiviso le sue conoscenze dell' arte, dell'ago, per utto il resto della sua vita.

Maestra per vocazione e formazione, Colón si è dedicata ad insegnare gratuitamente tutto ciò che riguarda l'eleaborazione di schemi, modelli, fagotting, soles, calado, tessuto, e ricamo, tra le altre cose.

Sono riportati quì di seguito alcuni versi del suo scritto
(frammento)

"Puerto Rico patria mía
tierra del lindo café,
aquí donde me crié
junto a la vieja mía.

Allá por la serranía
donde canta  el ruiseñor,
allí con mucho primor
junto a la vieja mía."

Una donna molto abile e generosa che offre anche corsi gratuiti di cucina. E' da più di 25 anni che da lezioni nel "Servicio de Extensión Agrícola de Ciales", contribuì a fondare la scuola artigianale Jesús M. Lago circa vent'anni fa e adesso fa parte di un gruppo di artigiani che occupa uno spazio nel Mercado Agrícola cialeño, che cerca di creare un punto vendita per le sue creazioni.

Tutto ciò che io faccio, lo faccio con un proposito, che Alzheimer non arrivi presto, e mantenere questa conoscenza quì e trasmetterlo alle altre persone. Questo è ciò che faccio a Extensión Agrícola”, confessò l'ottantenne.

Per me è una grande soddisfazione poter aiutare queste persone. La mia età avanza ed io non voglio portarmi tutto quello che so alla tomba. Per me è un piacere servire. é una cosa che mi riempie”, disse l'insegnante, che si avvicina per osservare le sue alunne per vedere se hanno qualche problema o situazione affinchè li possa aiutare.

Data la sua vocazione magisteriale, Colón redatta il libro “Los soles de Eduvina”, dove spiega come disegnare nel tessuto, e l'opuscolo “El encaje de bolillo: paso a paso”.

Di fatto, attualmente, a Colón gli serve che le sue alunne abbiano un opuscolo per annotare le sue lezioni e affinchè guardino gli schemi dei diversi tessuti che f a amano aggiungendogli dettagli e spiegazioni. “Ah, no, tú vieni ad imparare, ma devi essere sistemata”, disse la metodica artigiana.

Inoltre, rivelò che il suo sogno è quello di impartire lezioni di mundillo alle bambine dagli 8 ai 15 anni affinchè “questa tradizione artigianale non si perda” poichè pochissime persone la praticano in questo posto. Avere degli studenti di quest'età non sarebbe per niente male per l'arzilla signora.

Per più di 35 anni, lavorò nel Departamento de Instrucción come maestra, gerente escolar e direttrice di scuola elementare.
Raccontò che, così coem adesso, non usciva dalla sua coasa senza dipingersi le labbra di rosso, mettersi le sue collanes y aretes llamativos, e sistemarsi i suoi capelli, adesso totalmente bianchi, para lo cual le ayudaban los estudios de estilismo que tomó en el 1955.

Queste conoscenze la misero anche a servizo delle persone di età avanzata che ricevono servizi municipali, lì va ad aiutare e animarli.

Colón señaló che nella sua agenda da sempre c'è spazio per scrivere poesie, cantare e improvvisare.
La gente mi dice nel barrio la araña, porchè non riesco a stare ferma, non ci posso stare senza far nulla, devo inventare altro”, confermò.

Ho sempre detto che la salute mentale delle persone a Puerto Rico è messa male porchè la gente non sa cosa fare”, disse concludendo l'intervistata dinamica cilena.

Tradotto dall'articolo: "Il Ragno in Azione" 
Di Mildred Rivera Marrero end.mrivera1@elnuevodia.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812