Punti di Rifinitura – Sopraggitto

2 novembre 2010 di Caterina Mezzapelle


Il punto sopraggitto può essere eseguito sia a mano che a macchina e serve per rifinire tovaglie, tovagliette, lenzuola e biancheria per la casa di vario genere. Questo punto di ricamo serve anche per unire insieme due pezzetti di stoffa o i lavori all’uncinetto. Leggi…

Punto Cordoncino

di Caterina Mezzapelle


Punto Cordoncino

Il punto cordoncino è una tecnica utilizzata molto spesso sia nel cucito che nel ricamo per rifinire i bordi di un lavoro sui tessuti come tovaglie, centrotavola, centri e corsie.  Con questo punto di ricamo è possibile contronare disegni e motivi di diverso tipo, si possono applicare merletti all’uncinetto, pizzi a tombolo, macramé e chiacchierino.

Con il punto cordoncino puoi ricamare cifre, scritte augurali e monogrammi ed inoltre si tratta del punto base per realizzare il punto inglese e il punto pisano.

Il cordoncino si esegue in tutti i merletti come il Punto Venezia o l’Aemilia Ars, nel punto Hardanger, nello sfilato siciliano e nel punto a giorno. Leggi…

Punti di Rifinitura – Sopraffilo

di Caterina Mezzapelle


punti di rifinitura sopraffilatura

Il sopraffilo è una tecnica di ricamo utilizzata per contornare per esempio il bordo di una tovaglia, di un servizietto da té o i tovaglioli, in maniera tale che il tessuto non si sfilacci.

Esecuzione

Entrare con l’ago nella stoffa dall’esterno verso l’interno, a 3 o 4 fili. Eseguire i punti in maniera regolare e con una giusta e costante tensione del filo, in modo che il bordo risulti ben teso e non appaiono grinze.

Punto Imbottitura

30 ottobre 2010 di Caterina Mezzapelle


punto pieno

Il punto imbottitura è un punto di riempimento e si utilizza nel ricamo per dare sostegno o risalto a diversi punti di ricamo.

Una volta eseguiti i punti lungo una linea verticale o orizzontale all’interno del disegno, verrà eseguita l’imbottitura costituita da un filo lanciato verticalmente o orizzontalmente lungo tutta la linea che verrà coperta dal punto.

Quando la superficie è più estesa o irregolare, l’imbottitura è costituita da punti filza o da un’imbastitura.

Con il punto imbottitura è possibile eseguire:

Punto Quadro

7 luglio 2010 di Caterina Mezzapelle


ricamo punto quadro

ricamo punto quadro

Il punto quadro è  un punto di ricamo che serve per rifinire la biancheria ricamata a mano come tovaglie da tavola, tovagliette e servizietti individuali.

Questo punto di ricamo si esegue sfilando un filo di tessuto, saltandone 5 o 6 e togliendone un secondo. Si esegue sul diritto del lavoro e da destra verso sinistra. Con un punto orizzontale prendete 5 fili di tessuto nella parte della sfilatura superiore.

ricamo punto quadro_01

 

Passate l’ago sul rovescio del lavoro obliquamente verso sinistra e fatelo uscire nella sfilatura inferiore, saltando sempre 5 fili di tessuto nella parte della sfilatura superiore.

ricamo punto quadro_02

 

Passate l’ago sul rovescio del lavoro obliquamente verso sinistra e fatelo uscire nella sfilatura inferiore, saltando sempre 5 fili di tessuto nella parte.

ricamo punto quadro_03

Eseguite ancora un punto orizzontale indietro, prendendo sempre 5 fili di tessuto e ripetete sempre, dal primo movimento al terzo, il lavoro tante volte per quanto esigerà la lunghezza della bordura.

Punto Impuntura

30 marzo 2010 di Caterina Mezzapelle


punto impuntura

punto impuntura

Il punto impuntura è un punto di ricamo che viene utilizzato per tracciare o evidenziare parte del disegno o addirittura il perimetro dell’intero disegno, per scrivere frasi, iniziali e firmare il lavoro. Si tratta di una serie di punti indietro molto fitti che non lasciano fra loro alcun intervallo. Questo punto viene eseguito anche con la macchina per cucire ma nei lavori delicati (biancheria di seta o per neonato) è preferibile realizzare l’impuntura a mano, eseguendola con perfetta regolarità.

Esecuzione:

 

punto impuntura

Per realizzare i punti successivi, infila nuovamente l’ago alla fine del punto precedente ed esci 4-5 fili più avanti.

Punto Passato

29 marzo 2010 di Caterina Mezzapelle


punto passato

punto passato

Il punto passato viene utilizzato spesso nel ricamo classico, su asciugamani e lenzuola di lino, come punto di riempimento nelle aree piuttosto ampie: petali di fiori e foglie. Questo punto di ricamo è molto semplice e si esegue lavorando da sinistra verso destra. I filati utilizzati possono essere monocolore oppure è possibile cambiare la tonalità del filato  per dare delle sfumature e rendere più vivo il ricamo.

Ecco quì di seguito la spiegazione per eseguire il punto passato:

spiegazione punto passato

Punto Piatto

28 marzo 2010 di Caterina Mezzapelle


punto piatto

Il punto piatto presente nei ricamo del XII secolo, puo’ produrre altri punti con una lavorazione in parte diversa come il punto passato, il punto pieno il punto raso. I punti sono accostati fittamente l’uno all’altro e disposti parallelamente o a raggiera ricoprendo il tessuto sia a diritto che a rovescio.

Questo tipo di punto è utile per formare decori senza rilievo. Il punto piatto è un tipo di punto di ricamo molto decorativo e viene utilizzato spesso per ricamare occhi, petali di fiori ecc.

 

spiegazione punto piatto

Esecuzione:

Fili Contati

27 giugno 2008 di Caterina Mezzapelle


Benvenuti alle video lezioni di ricamo dedicate a tutti coloro che hanno voglia di imparare a ricamare e conoscere nuove tecniche di ricamo.

Inizieremo le prime lezioni di ricamo imparando i punti più semplici per poi imparare tecniche di ricamo più complesse.

Ricamo a Fili Contati

In questa prima lezione parleremo del ricamo a fili contati. Questa comprende diversi punti:

Guarda il video

Occorrente per il Ricamo:

  • Matassine Mouliné DMC
  • Tela Aida
  • Ago
  • Telaio
  • Forbici

Punto Filza

imparare punto filza

 Con il punto filza tracciare il perimetro e la metà del lavoro da eseguire.

Entrate e uscite l’ago dal tessuto facendo piccoli punti. Se il disegno si svolge in linea retta, prendete sull’ago più punti, per ricamare più velocemente.

Montare il Tessuto sul Telaio

Posizionare il tessuto sul telaio facendo attenzione che il dritto del tessuto appaia sulla parte superiore dell’intelaiatura.

Fonte: www.arte-ricamo.eu

Punto Stella – Occhio Algerino

23 novembre 2007 di Caterina Mezzapelle


ricamare il punto stella

ricamare il punto stella

Il Punto Stella viene chiamato anche Punto Occhio Algerino. Si tratta di un ricamo utilizzato spesso su tessuti a trama regolare come il canovaccio e la tela Aida.

Ricamato anche su qualsiasi tessuto da ricamo, consiste in dei punti disposti in un quadrato. Questo punto viene eseguito tenendo ben teso il tessuto. Vi consiglio quindi di utilizzare un telaio da ricamo.

Nello schema sottostante troverete la spiegazione passo passo per eseguire il punto stella.

Vi ricordo che ogni punto di partenza viene lavorato nello stesso foro centrale.

Per ogni punto tendere un po’ il filo in maniera tale da creare ed evidenziare il foro centrale sul tessuto.

Se volete riordinare o accentuare il foro centrale potete fare così: cercate di introdurre leggermente la punta di un ferro da maglia all’interno del foro e allargandolo un poco.

Con il Punto Stella è molto semplice creare dei veri e propri motivi di riempimento e disponendo il punto in diversi modi potete creare tanti modelli. Questo punto di ricamo può essere anche utilizzato in un’unica fila per creare delle rifiniture.

E’ facile incontrare, specie nei samplers antichi, il punto stella insieme al conosciutissimo punto croce . Per un’altra versione del punto stella potete consultare la spegazione e il video .

Il trucco nell’eseguire i fori ordinati e centrati sta nell’essere sicuri che, quando inserite l’ago nel tessuto, l’ago venga inserito al centro e deve riappare attraversando il tessuto all’esterno del quadrato regolarmente e non in altre parti.

Autore: Caterina Mezzapelle

1 2

Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812