Lavorare a Tombolo fa bene alla Memoria

13 Maggio 2007 di Daniele Frulla


Intervista di Carmen Bohoyo, animatrice socio culturale della “RESIDENCIA HOGAR DE MAYORES CERVANTES” 

Carmen Bohoyo ha avuto modo di conoscere e condividere il tavolo con diverse abili donne. Circondate da lavori, lasciano passare il tempo all’esposizione che, la Residencia Hogar de Mayores Cervantes, ha tenuto nel Paseo de Cánovas.

Tutto ciò che hanno esposto è il risultato di un corso completo in cui le vecchiette, che sono la maggior parte, passano il tempo. L’Uncinetto o il tombolo servono per intrattenersi, ma hanno anche un effetto sulla salute che a molti sorprenderà. Carmen Bohoyo, che conosce la questione, ci riporta tutte le informazioni che ha raccolto:

– Cosa esponete?

– I lavori che le vecchiette hanno eseguito durante tutto il corso. E’ un’esposizione molto appropriata.

– Quante vecchietti ci sono nella Residencia Hogar de Mayores?

– Ci sono più vecchiette che vecchietti. Le donne vivono di più, e con più qualità di vita. Nella Residencia ci sono 204 piazze e l’ Hogar ha circa sei mila soci. In tutto, ai laboratori vanno circa 300 persone.

– Di che sono i laboratori?

– C’è di tutto. Ginnastica, manualità, cori…

– In quelli di manualità, che tipo di materiali utilizzate?

– Dipende dalla situazione di salute di ogni nonna. Per esempio, se hanno problemi di mobilità gli viene bene eseguire i lavori all’uncinetto, e se non ci vedono bene, le coperte. Utilizzano anche la tela juta, per i lavori più rustici. Ed eseguono lavori a tombolo, che fanno molto bene alla memoria.

– Il tombolo fa bene alla memoria?

– Sí, sí. Perché chi lo fa deve ricordare i passaggi. E fa anche bene alla destrezza manuale.

 

Fonte: http://www.hoy.es/pg060530/prensa/noticias/Caceres/200605/30/HOY-CAC-044.html


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812