Prima Comunione

12 Gennaio 2008 di Daniele Frulla


prima comunione

prima comunione

Crea le tue bomboniere a punto croce per la Prima Comunione e personalizzale ricamando le iniziali e la data di questo giorno speciale.

Potrete creare dei sacchettini con la tela Aida, ricamarli, inserire all’estremità un bel merlettino e creare con un bel nastro colorato un fiocco, inoltre potete inserire delle spighe di grano o qualche oggettino da donare ai partecipanti in ricordo della Prima Comunione.

 schema ricamo calice

Fonte: www.arte-ricamo.eu 

Stella di Natale a Punto Croce

20 Dicembre 2007 di Daniele Frulla


Stella di Natale a Punto croce

Stella di Natale a Punto croce
La Stella di Natale è un fiore originario dal Messico, ma con un valore universale dato dalla sua bellezza e simbolismo; la Stella di Natale fa ormai parte delle decorazioni durante tutto il mese di Dicembre.
E ciò si può notare tutti gli anni  in questo periodo quando le decorazioni natalizie scendono dagli alberi di Natale, le luci, le palline e tanti altri dettagli fino ad arrivare a questo fiore con quei colori rosso e verde che rimandano al Natale e al messaggio di amore che questa porta.
Eccovi un semplicissimo schema di una Stella di Natale da ricamare a punto croce per realizzare una cartolina natalizia, un servizietto di prima colazione o un segna libro da regalare ai vostri cari come simbolo di augurio e amore.

Ricami Natalizi: Schemi e Disegni Gratuiti Online

13 Novembre 2007 di Daniele Frulla


campane natalizie

campane natalizie

Trovare schemi natalizi per punto croce gratis e online per qualcuno può essere semplice e divertente mentre coloro che hanno da poco scoperto questo mondo virtuale possono incontrare diverse difficoltà.

Capita molto spesso di perderci tra le ricerche oppure di non riuscire a trovare la parola chiave giusta.

In questa mini guida ho tentato di raccogliere delle risorse utili per tutti coloro che vogliono cimentarsi in piccoli o grandi progetti natalizi e sono alla ricerca di immagini e schemi gratuiti online.

Eccovi alcuni siti dove poter trovare degli schemi gratuiti di ricamo.

Alberi di Natale: Origami snail ci propone degli alberelli di natale ricamati a punto croce e decorati con delle coloratissime perline. Purtroppo lo schema non è disponibile visto che è stato preso da una rivista.  Ma credo che l’immagine sia piuttosto chiara!

About.com ci regala uno schema molto semplice da realizzare in pochissimo tempo per delle cartoline natalizie o dei segnalibro.

Disegni Natalizi  a punto croce disponibili su Told in a Garden . Eccovi 20 schemi di angeli e simboli natalizi per chi vuole creare dei meravigliosi regali. Questi schemi sono in bianco e nero ma c’è anche un’immagine a colori che rappresenta il risultato finale del ricamo.

Craftandfabriclinks ci propone Babbo Natale in formato PDF con schema a colori e in bianco e nero realizzabile a punto croce per un cuscino o un quadro.

Peace, Noel, Joy sono le parole che rappresentano questa importante ricorrenza, un dono e un augurio per i vostri amici: ecco lo schema da ricamare a punto croce, molto semplice e si utilizzano pochissime matassine.

Ci regala tantissimi schemi di ricamo: dopo una chiara descrizione delle immagini da ricamare, alla fine della pagina troverete gli schemi a colori.

Buon Ricamo a tutti,

Autore: Caterina Mezzapelle

Fonte: www.arte-ricamo.eu

Punto Croce – Tecnica Obliqua

31 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


Se dovete ricamare delle greche, gli steli dei fiori, è bene eseguire la tecnica del punto croce obliquo in maniera tale da ricamare perfettamente il vostro lavoro.

Esecuzione: 

{youtube}x0vbfiJ924E{/youtube}
 
 Fonte: www.arte-ricamo.eu 

Il Punto Croce In Marocco

29 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


ricamo marocco

ricamo marocco

Continuando le ricerche appassionanti e coinvolgenti dell’arte del dipingere con le crocette, ci immergiamo per un attimo nelle meravigliose città del Marocco .

Da dove ha origine il  Punto Croce?

Nessuno ci saprebbe dire da dove proviene l’idea di far incrociare due fili per formare una crocetta, e poi disporre queste crocette in maniera tale da creare dei motivi,” afferma una ricamatrice.

Questi gesti ricorrenti, non sempre ripetitivi, questi rituali così formali hanno tessuto i destini delle donne per diversi secoli.

Un’arte dalle dimensioni economiche, sociali e culturali multiple.

Il ricamo è anche un pretesto per tessere i legami, le amicizie, vedere la complicità tra le donne e le ragazze che vivono da sole e che trovano nel ricamo un mezzo per migliorare la loro situazione.

Se il ricamo era considerato in passato essenziale nell’educazione delle ragazze appartenenti alle classi sociali elevate, molte ragazze oggi lo praticano per sostenersi economicamente e proseguire con gli studi a scuola. Coinvolti nel mestiere delle ricamatrici esse riescono così a guadagnarsi da vivere.

Per le giovani ragazze, in passato, era tradizione decorare i loro abiti per il matrimonio. Questi venivano certamente personalizzati con ricami che definivano le tracce della propria cultura e della propria identità.

E come la bellissima Pénélope , la ragazza marocchina decora i suoi vestiti aspettando il suo Ulysse , riempendo il tessuto ancora vuoto con migliaia di crocette (Ghorza).

Le distanze sono attentamente calcolate, poiché questa è un’arte che non ammette qualsiasi genere di errore: un lavoro che richiede tanta concentrazione, pazienza e perfezione. L’occhio dispone attentamente i colori.

Quest’arte viene trasmessa da madre in figlia. Chi conserva i segreti di quest’arte conserva anche l’eredità degli antenati, nei propri cassetti.

Il valore del lavoro è associato alla precisione ed al savoir-faire dell’artista. Ricamando degli esempi ne assicurino l’eredità : questo gioco del filo è  il ricamo delle forme e dei colori.

Fatima, una donna marocchina,  usa i colori vivi: il rosso ed il nero, il verde ed il giallo ecc..

Un’arte ingenua? Il dialogo tra l’occhio e l’ago fa apparire i segreti dell’anima, la sua anima.

Lei ricama le sue storie utilizzando delle figure e dei simboli.

Infatti, la pittura non rappresenta più la sola possibilità della modernità, il ricamo è un’espressione culturale molto profonda. Il desiderio fantastico nasce su di un tessuto bianco: c’è chi ricama un leone, mentre un’altra ricamatrice illustra attraverso un quadro una gazzella che beve.

Fatima ricama tutti i generi di vestiti (Jellaba, veli, abiti ecc.. senza dimenticare, la biancheria per la casa (le tovaglie ed i centrini, i sottopiatto e le tende).

La città di Fès è stata sempre conosciuta per la finezza e la bellezza di questi ricami; ed il blu è onnipresente. E’ possibile riconoscere gli oggetti decorativi perchè rappresentati da immagini di animali: cicogne, uccelli e da leoni.

A Salé (situato a pochi chilometri da Rabat ), con il ricamo “di Rabat”.

Si eseguono sempre i sontuosi ricami “di Rabat” a punto croce, punti molto stretti, che coprono larghissime tele.

Le ricamatrici eseguono a punto croce tutti i tipi di tovaglie, centrini, sottopiatti, i servizi da tavola, i cuscini, copertine di libri, le camicie, gli abiti da sposa, i vestiti di caffetano… con motivi geometrici di ispirazione berbera, o modelli copiati, stranieri, vicini al ricamo tradizionale.

Molti vanno a scuola di ricamo a Rabat per imparare il ricamo a macchina. Il risultato è meno raffinato, ma serve per far apparire altre tecniche: i bouquet, gli uccelli, le farfalle…

Le cooperative di Rabat e di Salé incoraggiano le ragazze ad imparare questo mestiere per permettere loro di rimanere a casa e guadagnarsi da vivere.

I ricami in altre regioni del Marocco sono ispirati alla natura (l’albero, i fiori, …).

Si trovano anche in certe regioni del nord, delle forme geometriche: il triangolo, il quadrato, il cerchio, ispirato certamente al ricamo occidentale (l’aleuj di tarz).

Secondo alcuni ricercatori il ricamo fu introdotto in Andalusia al tempo della dominazione Araba in Spagna.

La leggenda narra che Zeriab Al Maouesseli, l’illustre musicista persiano, fu il primo discendente Arabo che trasmise quest’arte a Cordoba.

Fonte: www.arte-ricamo.eu

Mezzo Punto Croce

di Daniele Frulla


Il Mezzo Punto Croce è uno dei punti base dei ricami, è molto simile al punto croce ed ha diverse varianti. Si esegue in corrispondenza delle curve o per meglio seguire la sagoma del motivo infatti si possono riempire spazi di tessuto molto ampi evitando di consumare tanto filo.

{youtube}YtWIIf6NR5g{/youtube}

 

Notize Storiche

Nel XIX secolo il Mezzo Punto Croce veniva utilizzato per la realizzazione di biancheria ed arredamento per la casa come per esempio cuscini, tovagliati e tapezzerie.

Venivano spesso scelti soggetti floreali o disegni stilizzati ed i filati utilizzati erano di lana o cotone in maniera tale da realizzare un ricamo compatto e omogeneo. 

 
Fonte: www.arte-ricamo.eu 

Quadri a Punto Croce: Diventa un Artista con Ago e Filo.

10 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


Vorreste trasformare le vostre foto in immagini davvero originali ma l'antichissima tecnica del carboncino o dell'acquerello non vi soddisfano? Oppure volete dipingere o magari riprodurre un bellissimo quadro ma non avete ancora scelto quale tecnica utilizzare?

Ecco un nuovo modo che rende le vostre foto davvero speciali.

 

 

Non occorrono tavolozza ed acquerelli, per dipingere è possibile infatti munirsi di un ago, dei fili colorati e della semplicissima tela.

Quì di seguito troverete alcuni consigli e notizie utili per chi vuole diventare un vero e proprio artista.

Ecco cosa accade quando l'arte si intreccia con il ricamo.

Riprodurre un quadro del vostro artista preferito con la tecnica del Punto Croce non è poi così difficile. Una volta che avete imparato bene a tenere in mano ago e filo, sono sicura che avrete anche appreso quelle semplicissime tecniche di ricamo come ad esempio il punto croce o il mezzo punto .

Ciò che vi occore:

  1. scegliere l'immagine della vostra opera d'arte e convertirla in schema da ricamo
  2. procuratevi un telaio
  3. tela aida oppure qulsiasi tessuto a trama regolare
  4. filati della DMC
  5. forbicine
  6. un ago

 

Ecco un'opera d'arte dipinta a punto croce tratta dalla galleria delle artiste di ricamo nel mondo:

 

Adesso tocca a voi, esprimete la vostra creatività e fantasia!

 

Fonte: www.arte-ricamo.eu 

 

Decorare l’albero di Natale: Omini di Neve

9 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


Sample Image

Non hai ancora deciso come decorare l’albero di Natale? Ecco un’idea molto originale: puoi ricamare su tela magica questi piccoli Omini di Neve. La tela magica è un tessuto in tela aida rigido che ti permette di realizzare tante decorazioni, puoi trovarla sul negozio online Arte del Ricamo Shop.

Quì di seguito trovi le spiegazioni e lo schema gratuito.

Leggi…

Punto Croce e Ferrari

1 Giugno 2007 di Daniele Frulla


ferrari_logo

Logo Ferrari

Continuano le avventure della Ferrari nel magico mondo delle arti femminili…

Amore arte e passione si intrecciano con armonia per dare origine ad un regalo davvero speciale per il suo ragazzo.

E’ così che Miki, appassionata di ricamo, si propone di “realizzare come regalo per San Valentino qualcosa di unico e introvabile in commercio!”.

Nel sito Megghy è possibile scaricare lo schema gratuito a punto croce del cuscino Ferrari.

Rivista Disney – Punto croce

27 Maggio 2007 di Daniele Frulla


Walt Disney Mikey Mouse

 

Walt Disney Mikey Mouse

A tutte le appassionate della Disney,

 

potete abbonarvi alla rivista di punto croce ad un prezzo davvero speciale,

potrete ricamare per un anno i vostri personaggi preferiti.

Buon Lavoro!

 

Fonte: www.arte-ricamo.eu 

1 6 7 8

Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812