Segnalibro Hardanger

3 Gennaio 2008 di Daniele Frulla


segnalibro hardanger

segnalibro hardanger

Creare un segnalibro in Hardanger è un modo per utilizzare i ritagli del tessuto utilizzato per altri progetti evitando di buttarlo via.

Needlework Tips and Techniques ci fornisce in formato PDF uno schema di un segnalibro da ricamare in Hardanger. In pochissimo tempo avrete realizzato un oggetto utile da regalare insieme ad un libro ad un vostro amico.

Scarica lo schema

Nordic Needle invece è un sito in lingua inglese dedicato alle diverse tecniche di ricamo come l’ Hardanger e il ricamo a fili Contati. Sul sito troverete degli strumenti utili come l’acquisto online dei prodotti per ricamo, le lezioni e i progetti gratuiti. Potete inoltre richiedere il catalogo partecipare alle discussioni nella sezione chat ed essere sempre aggiornati sulle novità del sito.

Scarica lo schema

L’associazione è stata fondata nel 1975 da Susan Meier di Fargo, North Dakota e Rosalyn Watnemo di Moorhead, Minnesota.

Fonte: www.arte-ricamo.eu 

Porta Cellulare in Quilt

31 Dicembre 2007 di Daniele Frulla


porta cellulare quilt

Creare e personalizzare il vostro porta cellulare non serve soltanto ad esprimere la vostra creatività ma a rendere i propri oggetti unici e particolari.

 porta cellulare quilt

 

Seguendo le istruzioni quì di seguito potete creare in pochi minuti ciò che da tempo desideravate.

MATERIALI:

ISTRUZIONI:

Leggete attentamente le istruzioni prima di iniziare!

1. Misurate il vostro cellulare. Utilizzate questa formula per capire quanto deve misurare il vostro porta cellulare:

Larghezza: (larghezza del telefonino x 3) + 1cm

Lunghezza: lunghezza del telefonino x 2

2. Cucire tutti i pezzetti insieme per creare un pezzo di stoffa che servirà per la parte esterna della custodia. Tagliare un pezzo di imbottitura 1/2 più lunga e più larga rispetto al pezzo di stoffa esterno. Tagliare un pezzo di stoffa per l'interno la metà più lungo e più largo rispetto all'imbottitura. Posizionare in strati le stoffe seguendo quest'ordine: la stoffa interna ; l'imbottitura; la stoffa esterna.

3. Imbastire e trapuntare. E' consigliabile scegliere un motivo omogeneo visto che il portacellulare è piccolo. Ho utilizzato dei quadrati per trapuntare il sacchettino, e poi ho trapuntato l'interno disegnando dei piccoli cerchi come se fossero dei ciottoli. Tagliare questo pezzo di stoffa che servirà per l'esterno del sacchetto, usando questa formula:

La larghezza: (La larghezza del cellulare x 2) + 2

Lunghezza: la lunghezza del cellulare + 1

4. Tagliare un nastro di tessuto lungo quanto il porta telefonino. Piegalo a metà, le due estremità devono stare verso la parte destra. Appuntare questa striscia di stoffa nel margine superiore del porta telefonino, con i margini allineati. Cucire il nastro all'esterno con una impuntura.

5. Piegare l'imbottitura rimanente verso l'interno. Dal davanti, cucire in maniera regolare sotto il margine trapuntato precedentemente, in maniera tale da saldare la parte interna. 

6. Mettere alla rovescio il porta telefonino con la parte superiore posizionata verso l'alto. Imbastire lungo i margini, e cucire con una impuntura. Eseguire infine lo zig-zag lungo i margini stessi. Fate attenzione ed andate lentamente con la macchina da cucire; ricordatevi che il porta telefonino è costituito da più di uno strato di tessuto.

7. Rigirare il sacchetto. Tagliare un pezzetto di Velcro. Prendere la metà del sacchettino e posizionare il quadrato di velcro al centro,nella parte interna, sotto l'impuntura, e cucirlo. Prendere l'altra metà e posizionarla al centro nell'altra parte del sacchettino, sempre all'interno e sotto l'impuntura, e cucirlo.

8. Per il cappietto, ho tagliato un pezzo di stoffa 4×2 cm. Piegarlo a metà, i lati estremi verso fuori. Poi piegarlo un'altra volta. Otterrete così dei margini nella stoffa. Cucire in lunghezza entrambi i margini. 

9. Cucire il nastro piegandolo a metà a formare un cerchietto. Svoltare il nastrino creato verso l'esterno. Piegare il nastro a metà, facendo combaciare le due estremità. Appuntare il cappio all'interno della parte superiore del sacchetto, e cucirlo in maniera tale che il cappio coincida con la cucitura del sacchetto.

10. Nella parte esterna del sacchetto, in coincidenza del quadrato di velcro che avevate cucito all'interno potete inserire un bottone o una spilla. Ciò rende piú facile  l'apertura del sacchettino. Se aggiungete un moschettone al cappietto di stoffa che avevate inserito, potrete inserire il vostro porta telefonino nella cinghia della borsa.  

Fonte: http://cottonspice.com/

Creare Una Borsa Per La Spesa

10 Dicembre 2007 di Daniele Frulla


Borsa Per La Spesa

Borsa Per La Spesa
Una delle Idee Natalizie che mi è veramente piaciuta è stata quella di un mio amico il quale ha dipinto su una borsa della spesa una scena Natalizia.
Ciò si può fare sostituendo la pittura al ricamo. Così potrete realizzare a punto croce un regalo molto utile e originale per i vostri amici. È abbastanza facile trasformare una borsa della spesa a Punto Croce.
Potete utilizzare una borsa della spesa che avete già comprato già fatta, o scegliere  un modello, della stoffa resistente e confezionarla voi stessi ricamando a punto croce delle scene natalizie o delle immagini floreali.
Potrebbe essere un regalo molto gradito per la vostra mamma!
  1. Prendere un pezzo di tessuto, 37cm in tutto 1/2″ per la lunghezza e 21cm 1/2″ per la larghezza.
  2. Piegarlo a metà e cucire la parte da chiudere.
  3. Dopo aver cucito le parti svoltare e fare due pieghe lateralmente di circa 3 cm, come nella figra sottostante.
  4. Lasciare, nella parte superiore del sacchetto, 3 cm per lato.
  5. Tagliare la parte rimanente 6cm. formando così i manici della borsa.

 Cucire i manici.

notizie_borsa spiegazioni

 

 

Una volta terminato il vostro sacchetto per la spesa potete personalizzarlo ricamandolo a punto croce con soggetti e immagini da voi preferiti.

 

A proposito di borse per la spesa: Una signora tempo fa mi ha suggerito di realizzare la borsa per la spesa utilizzando la stoffa degli ombrelli rotti.

Oltre ad essere un ottimo modo per reciclare gli ombrelli rotti che ormai non servono più, il tessuto è davvero resistente e le vostre borse per la spesa sureranno veremente tanto.

Esecuzione: Sfilare dalle assi di metallo il tessuto, alla fine avrete tanti spicchi che verranno cuciti come vedrete nell’immagine in modo da formare un rettangolo:

 

 

Fonte: www.arte-ricamo.eu

Realizzare Cartoline Natalizie: Schemi e Immagini Gratuite

28 Novembre 2007 di Daniele Frulla


Babbo Natale

Babbo Natale

Tutti amano ricevere cartoline di auguri per Natale ma scegliere la cartolina giusta per rivolgere gli Auguri ad un vostro amico o parente non è mai così semplice. Occorre quindi abbandonarsi alla propria creatività per realizzare qualcosa di personale e unico.

Creiamo le nostre cartoline d’auguri dando un tocco speciale, aggiungendo magari alla cartolina comprata dei piccoli dettagli fatti a mano, delle foto-famiglia o eleganti decorazioni.

Ecco alcuni consigli utili per rendere i vostri auguri di Natale davvero speciali.

Materiali Occorrente:

Cartoline Natalizie Con Cartoncini Colorati

Cartoline Natalizie

 

Se volete creare in poco tempo delle cartoline natalizie, quì di seguito troverete anche una piccola guida con alcune idee e soluzioni.

Le cartoline di Natale oltre ad essere inviate possono essere usate come segna posto nelle vostre tavole mettendole magari accanto ai bicchieri o sui piatti, i suggerimenti che troverete qui potrebbero essere uno spunto per tante altre idee.

La vasta gamma di filati della DMC, scampoli di tessuti, pizzi, merletti, nastri, bottoni, paillettes e perline ci aiuteranno a rendere la nostra cartolina davvero unica.

Uno dei modi più semplici per realizzare le vostre cartoline è quello di comprare delle cartoline bianche semplici o dei fogli di cartoncino bianco e disegnare dei simboli natalizi per poi colorarli. Per un tocco festivo, utilizzate della colla ed applicate delle stelline  o brillantini. In cima alla cartolina fate un piccolo foro per inserire un nastrino.

Un’altra idea è quella di piegare il cartoncino a metà ed inserire il nastro lungo la piegatura della cartolina. Per evitare di ottenere eventuali piegature cercate di non fare un nodo molto stretto. Vi consiglio di abbondare con il nastro in maniera che se le cartoline verranno appese tutte insieme chi li riceverà potrà allungare o accorciare il nastro affinchè tutte le cartoline ricevute possano apparire.

 Strumenti Online: Immagini, Schemi e Sagome

Albero di Natale

Albero diNatale 1

Albero di Natale 2

Albero di Natale 3

Angioletto

Babbo Natale

Calza di Natale

Calza di Natale 1

Campane Natalizie

Campane Natalizie 1

Candela Natalizia

Candela Natalizia 1

Casetta

Cavallino a Dondolo

Gesù Bambino Nel Presepe

 Curiosità: Chi ha inventato le cartoline d’Auguri?

 

Cartoline Natalizie, Angeli
La tradizione di inviare cartoline d’auguri per il Natale ebbe origine 150 anni fa in Gran Bretagna. Sir Henry Cole , un uomo del rinascimento che scrisse e pubblicò i libri sulle collezioni d’arte e sull’architettura, era troppo occupato per poter scrivere i soliti auguri di Natale agli amici e alla famiglia, quindi chiese a un pittore noto di dipingere una cartolina con un unico messaggio che sarebbe stato inviato a tutti i suoi conoscenti .La cartoline d’auguri natalizie sono apparse negli Stati Uniti intorno alla metà dell’800. Nel 1875, Louis Prang , che scrisse e pubblicò libri sull’architettura, stampò le immagini a colori con una serie di piastre di zinco litografiche. Il processo ha consentito di stampare un’immagine sola fino a 32 colori in, il prodotto finito assomiglia a un quadro ad olio.

Queste cartoline erano così richieste che Prang non poté soddisfare tutti gli ordini. La richiesta aumentò sempre più ogni anno, e Prang dovette stampare cinque milioni di cartoline ogni anno. E così venne chiamato “il Padre delle Cartoline d’auguri Americano”.

Le prime cartoline d’auguri erano caratterizzate da fiori e uccelli, da scene invernali, abeti, e caminetti ardenti. Oggi, i soggetti sono tutti dfferenti: luoghi di vacanze, sport, figure geometriche.

Fonte: www.arte-ricamo.eu

Creazioni Natalizie: Orologio e Bottoni

22 Novembre 2007 di Daniele Frulla


Dal Blog Punto Croce e fantasia ecco una fantastica idea natalizia per decorare la vostra casa.

 

 

 

Giovanna ci spiega come ha fatto:

"Ho preso un orologio di legno semplicissimo (ikea), colorato con del rosso acrilico, incollato dei bottoni americani, privati con la pinza dei gambi et voilà l'horologe pour Noel est fait!"

 Fonte: Punto Croce e fantasia 

Decorazioni Natalizie: Cavallucci Marini

8 Novembre 2007 di Daniele Frulla


cavalluccio marino

Craftzine, un sito davvero interessante dedicato all'arte creativa, ci presenta le creazioni di Alice .

Cavallucci Marini di diverse grandezze:

realizzati con il feltro e

decorati con delle perline rendendoli davvero luminosi.

 

cavalluccio marino

 

Sono molto originali per decorare la vostra casa e soprattutto per rendere unico il vostro albero di natale.

Potete trovare online diverse immagini per creare i vostri Cavalucci Marini.

Una volta scelta l'immagine non vi resta altro che:

– riportare il disegno sul feltro,

– ritagliare l'immagine sul feltro,

ricamare con le perline alcune parti,

– unire le due parti cucendole parzialmente in maniera tale da

– riempire l'interno con del capoc o altro materiale,

– rifinire il vostro cavalluccio marino cucendo tutte le parti.

Fonte: www.arte-ricamo.eu
 

Creazioni Natalizie: Stella di Natale

31 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


June continua a sorprenderci con le sue creazioni invernali .

Ecco una Stella di Natale in stile amigurumi: i petali e le foglie sono state lavorate all'uncinetto con delle semplici maglie basse.  Dopo averle terminate singolarmente sono state unite in maniera tale da formare questo bellissimo fiore.

 

Fonte: Planetjune

Decorazioni Natalizie: Calza di Natale

21 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


babbo natale scende dal camino

Decorate la mensola del vostro caminetto – o della cameretta del vostro bambino – con delle calze colorate fatte a mano.

Queste calze sono molto semplici da realizzare, basta tagliare la sagoma con delle forbici dentellate e potrete abbellirle con dei nastrini colorati, con dei fiorellini natalizi o con dei brillantini per dare un tocco di luminosità.

 

 babbo natale scende dal camino

Potete utilizzare del panno bianco ghiaccio per poi applicare delle strisce argentate e verdi.

Creare le foglioline di agrifoglio con del panni verde; per le bacche, tagliate dei pezzetti sottili di panno rosso di forma arrotondata ed applicateli con la colla.

Decorare la calza prima di ritagliarla. Applicate i nastrini colorati cucendoli bene; applica la colla adatta per i tessuti sui punti da decorare, e, usa un righello per mantenere una linea dritta. Lasciare asciugare per bene. Cucire con del filo chiaro.

Dopo aver decorato la parte superiore della calza; tracciare la sagoma della calza servendovi di una matita o di un gessetto; fermatela con degli spilli.

Cucire il perimetro.

Ritagliare rifinendo con le forbici dentellate, lasciando un piccolo bordo.

Cucite un gancetto e aggiungete qualsiasi altra decorazione.

Oltre al panno potete utilizzare la tela Aida per la parte superiore della calza e ricamare dei soggetti natalizi. Gli schemi a punto croce potete trovarli gratuitamente nella sezione Schemi e Disegni alla voce Natale.

Per scaricare lo schema occorre solamente registrarsi immettendo nelle apposite caselle Username e Password.

La sagoma della calza invece è in versione PDF e potete scaricarla direttamente da quì! 

 Download: Sagoma della Calza

 Fonte: www.arte-ricamo.eu

 

Decorare La Tavola: Ricamare sul Vetro

19 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


Per evitare di spendere del tempo a ricreare i disegni ricamati nei vostri servizietti Americani, abbiamo utilizzato dei pennarelli colorati  per "ricamare" i disegni sui bicchieri, abbiamo creato delle cornici con piccole foglioline sui vostri porta candele, un centrotavola e dei monogrammi sui vostri segna posto.

 

 

 

Come Ricamare sul Vetro a Punto Croce

Scaricare le sagome (in allegato alla fine dell'articolo), e stamparle. Ingrandire la sagoma, servendovi di una fotocopiatrice, ottenuta la misura desiderata, ritagliatela.

Posizionare lo schema all'interno del bicchiere fissandolo con del nastro adesivo.

Con il pennarello a punta sottile adatto per il vetro, ricalcare lo schema sul bicchiere. (Se sbagliate, pulite con un tovagliolino di carta umido mentre la vernice è ancora bagnata).

Per ripetere il modello nel porta candele, spostare il disegno all'interno dell'oggetto, e ricalcatelo. Lasciatelo asciugare.

Download

Schema Alfabeto 

Schema Cornice

Fonte: www.arte-ricamo.eu

San Francesco d’Assisi: Il santo del Mese

10 Ottobre 2007 di Daniele Frulla


san francesco punto croce

san francesco punto croce
Il 4 di Ottobre viene celebrata la memoria liturgica in tutta la Chiesa cattolica.
 
Vita del Santo
San Francesco nasce nel 1181 ad Assisi .
Figlio di un ricco mercante di stoffe, trascorse la sua prima giovinezza conducendo una vita mondana, venne istruito in latino, in francese, e in lingua e letteratura provenzale; partecipò alla guerra tra Assisi e Perugia, e tenuto prigioniero soffrì molto a causa di una grave malattia.
Tornato nella sua città natale, avvolto da una voce interiore, Francesco scelse di mutare radicalmente lo stile di vita mettendo in pratica ciò che era scritto nel Vangelo di Cristo.

Preso da una fede ferma e da un amore immenso verso il creato e vestitosi con un povero saio, Francesco intraprese il cammino della povertà, dedicando tutta la sua vita al prossimo ed operando tra i lebbrosi, restaurò inoltre le chiese che ormai erano in rovina.

Francesco iniziò a predicare il vangelo non solo in Italia ma anche in Egitto, in Terra Santa, raggruppando intorno a sé dodici seguaci diventati in seguito i primi confratelli del suo ordine. In seguito Francesco decise di ritirarsi a la Verna nel settembre del 1224,affrontando i suoi fioretti con gioia, ricevette le stigmate.

La cecità non indebolì il Santo anzi rafforzò l’amore per Dio e per la creazione evidente nella sua opera del Cantico di frate Sole.

Francesco morì nel 1226.

San Francesco e Le Opere d’Arte

San Francesco ha ispirato numerosi pittori come:

 

San Francesco d’Assisi: Schema a Punto Croce

Scarica lo schema a punto croce di San Francesco d’Assisi.

Fonte: www.arte-ricamo.eu

1 3 4 5 6

Copyright di Caterina Mezzapelle Part. I.V.A. 02413940814 - R.E.A. 191812